Picchia compagna e poi tenta suicidio

Picchiava la sua compagna da tempo, da circa un anno, ma lei non lo aveva mai denunciato. Oggi l'ennesima minaccia di morte, davanti alla figlioletta di soli due mesi: una violenza di fronte alla quale la donna ha deciso di dire basta chiamando il 112. All'arrivo dei carabinieri lui, 32 anni, si è prima rifugiato sul tetto e poi ha minacciato di lanciarsi nel vuoto. E' accaduto a Quarto, in provincia di Napoli. L'uomo, già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate. Solo dopo una lunga mediazione i carabinieri sono riusciti a calmarlo e a riportarlo alla ragione, mettendolo in salvo. Successivamente, ricostruito l'accaduto, hanno proceduto all'arresto. La vittima ha denunciato ai militari di subire i maltrattamenti da circa un anno; è stata soccorsa e affidata alle cure dei medici dell'ospedale civile di Pozzuoli.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Quarto

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...